A 56 ANNI DALLA TRAGEDIA DEL VAJONT

Alle 22.39 del 9 ottobre 1963 una frana si staccò dal Monte Toc e 270 milioni di metri cubi di rocce e terra precipitarono nell’invaso artificiale della diga del Vajont travolgendo prima Erto e Casso e radendo poi al suolo Longarone.

Un'onda di fango, rocce, detriti e acqua portò morte e silenzio nella valle causando oltre 1.900 i morti, di cui 1.450 residenti nel comune di Longarone e 487 bambini.

Purtroppo si tratta di una stima, perché molti corpi non furono mai ritrovati.

Mercoledì, 09 Ottobre 2019